In viaggio in Norvegia Viaggio in Norvegia con il Filo di Nicky 2018-11-21T14:37:02+00:00

In viaggio in Norvegia

Viaggio in Norvegia con il Filo di Nicky

Il territorio norvegese è caratterizzato da vaste distese verdi, immense foreste che ricoprono ben un terzo della Norvegia. I fiordi norvegesi sono poi celebri in tutto il mondo e sono molti i turisti che ogni hanno decidono di imbarcarsi sulle navi da crociera dirette verso lo splendido Sognefjord (il più lungo fiordo in terra norvegese).

La Norvegia è una terra ricca anche di ghiacciai e montagne, che offrono panorami mozzafiato sull’oceano Atlantico. Dalla città di Alta, dove sono conservati dipinti rupestri che testimoniano i primi insediamenti umani sul territorio, alla celebre Oslo, che ospita il Museo delle navi vichinghe, la Norvegia è una terra ricca di storia e cultura.

Le tradizioni locali sono il frutto di un passato d’immigrazione di diverse popolazioni, che ha reso la Norvegia uno Stato multietnico.

Visitando il territorio norvegese ci si imbatte, infatti, in lapponi, marocchini, somali, iracheni e tanti altri popoli emigrati nel tempo in Norvegia.

Molti sono poi gli appassionati che giungono ogni anno In Norvegia per praticare attività quali la pesca e lo scii. A tal proposito, l’Holmenkollen è uno dei luoghi più conosciuti, perché la sua collina scoscesa offre ai turisti la possibilità di sciare, ammirando al contempo la splendida vista panoramica sui fiordi norvegesi.

Una terra d’incantevole bellezza, quella norvegese che, a chi ha l’occasione di visitarla nel periodo natalizio, regala anche la sensazione di essere immersi in un luogo incantato.

Norvegia: cartina

Con una superficie di 385.199 km², la Norvegia è uno Stato dell’Europa settentrionale compreso nella penisola scandinava e esteso fino alle isole Svalbard (vicino al polo nord), all’isola di Jan Mayen (al largo delle coste groenlandesi) e all’isola Bouvet, vicina all’Antartide.

La Norvegia confina a est con la Svezia e a nord-est con la Finlandia e con la Russia, mentre a sud lo Skagerrak la separa dalla Danimarca.

Ha una popolazione di 5.142.000 di abitanti. La sua capitale è Oslo.

Capitale della Norvegia

Oslo

Oslo, la capitale della Norvegia, è la città più grande dello Stato norvegese. Ospita ampi spazi verdi come l’Holmenkollen, collina che offre una splendida vista sui celebri fiordi norvegesi.

La città è sede anche di numerosi musei, tra i quali il Museo marittimo norvegese e il Museo delle navi vichinghe, che connserva reperti del IX secolo.

A Oslo vi sono 1.546.706 di abitanti e la zona metropolitana, chiamata “regione della grande Oslo”, è la più densamente popolata.

Norvegia: economia

Porto di Oslo economia Norvegia

l settore trainate dell’economia norvegese è costituito dalla produzione di energia idroelettrica e dallo sfruttamento dei giacimenti petroliferi del Mare del Nord.

Anche l’esportazione di materie prime pesce, legno e minerali garantisce alla Norvegia un’economia florida, una delle migliori a livello mondiale.

Lana, carne e latte, coi suoi derivati, sono tra i prodotti di allevamento più esportati. Le aree coltivate sono poche anche perché le foreste norvegesi si estendono per oltre un quarto del territorio. Proprio da queste si ricava legno, che viene poi esportato.

Popolazione norvegese

Bergen Norvegia case colorate

La popolazione norvegese è multietnica. La capitale, Oslo, è abitata da lapponi, marocchini, somali, iracheni e da molti altri popoli emigrati da diverse zone del mondo e giunti in Norvegia. Nel paese resta comunque prevalente l’etnia norvegese, ma vi sono consistenti minoranze Sami e finlandesi.

La religione dominante è quella protestante luterana, con minoranze islamiche e cattoliche.

Il norvegese è la lingua ufficiale del paese, ma prevede due forme scritte (il bokmål e il nynorsk). La prima, è quella più utilizzata dai norvegesi, che tendono comunque a utilizzarle entrambe. Molto utilizzato è anche l’inglese. Vi sono poi minoranze linguistiche, tra le quali le principali sono il sami e il finlandese. (le minoranze linguistiche più forti).

Storia della Norvegia

Città di Alta in Norvegia

Ad Alta, in Norvegia, sono presenti dipinti rupestri che testimoniano i primi insediamenti umani sul territorio (risalenti all’8000 a.C.). Fu poi nel 700 che giunsero in terra norvegese i Vichinghi, fondando un regno che durò fino al 1319. Unita prima alla Svezia e poi alla Danimarca, nel 1905, alla Norvegia venne riconosciuta l’indipendenza da questi paesi.

La Norvegia decise di assumere una politica neutrale nel corso della Prima guerra mondiale, ma venne poi invasa dalla Germania nel 1940 per la sua posizione favorevole.

Il Paese fu poi liberato dalla dominazione tedesca nel 1945, grazie all’aiuto di Francia e Gran Bretagna.

La Norvegia è poi divenuta parte della NATO nel 1949 e da allora è uno degli alleati più importanti degli Stati Uniti d’America.

Oggi la Norvegia gode di una condizione economica di grande benessere grazie allo sfruttamento dei giacimenti petroliferi del Mare del Nord e alla produzione di energia idroelettrica ed è firmataria di importanti accordi internazionali in materia.

Norvegia: turismo

Fiordi norvegesi turismo

Celebri in tutto il mondo sono i fiordi norvegesi, affacciati sulla costa dell’oceano Atlantico, la cui bellezza attira milioni di turisti ogni anno. La Norvegia è, infatti, caratterizzata da un territorio molto vario con ghiacciai, montagne e fiordi.

Oslo è certamente la meta turistica più rinomata della Norvegia.  La città ospita il Museo delle navi vichinghe, dove sono conservate barche risalenti al IX secolo.

Anche Bergen, tuttavia, è celebre per le case in legno coloratissime. La città è anche nota perché rappresenta il punto di partenza per le crociere nello straordinario Sognefjord (il più lungo fiordo della Norvegia).

In Norvegia giungono ogni anno anche appassionati di pesca.

Norvegia: tradizioni

Cassetta lettere di Natale Norvegia

Il Natale è per i norvegesi un periodo molto particolare. Tutta la popolazione si sente particolarmente coinvolta dal clima di magia che avvolge la Norvegia nel periodo natalizio.

Determinante è la vicinanza con la Lapponia, dove questa festa è particolarmente sentita poiché il paese ospita la “Casa di Babbo Natale”.

Le città norvegesi vengono decorate con tantissime luminarie e la popolazione vive questo clima magico come parte integrante della propria cultura e delle proprie tradizioni.

Molti bambini dalla Norvegia si recano proprio in Lapponia per consegnare a Babbo Natale le letterine contenenti i loro desideri.

Norvegia: cultura

Oslo Norvegia

Oslo, con le sue tante università, biblioteche e musei è il centro culturale più importante della Norvegia.

Nella città capitale sono, infatti, presenti musei che attirano ogni anno milioni di turisti. Tra i più noti vi sono il Museo di storia naturale e la Galleria nazionale.

In ambito artistico, l’arte norvegese è divenuta celebre nel mondo grazie a Edvard Munch, pittore norvegese tra i più apprezzati in ambito internazionale. Il suo dipinto più noto è L’urlo.

Celebre è poi Henrik Ibsen, “padre della drammaturgia moderna”, a cui viene attribuito il merito di aver raccontato le contraddizioni interiori della borghesia ottocentesca.

In ambito musicale, rinomate a livello mondiale sono le due orchestre filarmoniche di Oslo e di Bergen.

Artisti norvegesi affermatisi di recente sono Lene Marlin e numerosissimi gruppi musicali che hanno reso la Norvegia celebre per aver dato origine al genere black metal.

Leggi tutti gli articoli sulla Norvegia

Fonti