Vacanza a Singapore: cosa sapere

Le valige sono pronte, check-in al volo per Singapore fatto ma vi siete informati sull’isola i suoi usi e i suoi costumi prima di partire per la vostra vacanza a Singapore? Tranquilli, ci pensiamo noi…

Ufficialmente repubblica di Singapore è una città ma anche uno Stato. Singapore è un’isola sulla punta finale della Malesia con qualche isoletta, una sessantina circa,  più o meno grandi qua e là. E’ una delle città più cosmopolite al mondo, oltre ad essere uno dei principali centri finanziari. In poche parole a Singapore si sta bene, un po’ perché puoi trovare oriente e occidente mixati nella migliore delle maniere, un po’ perché ha sia a tradizione e ipermodernità. Singapore è tra i posti con la più alta densità di popolazione al mondo, persone di ogni luogo ed etnia rendono questo affascinante pezzetto di mondo unico e indimenticabile.

Curiosità e consigli

  • La città-stato di Singapore è il posto al mondo con la più alta densità di ricconi, è quindi abbastanza cara: ci sono un sacco di boutiques e ristoranti di lusso, non è difficile però trovare ottimo cibo a buon prezzo. Insomma, abbiamo capito ormai che lo street food è sempre la risposta migliore a, quasi, tutto.

  • L’aeroporto di Singapore, Changi airport, è senza dubbio tra i più belli al mondo, non sarà difficile finire a girovagare per ore e ore come Viktor Navorski, ma noi abbiamo la fortuna di poter uscire dall’aeroporto…facciamolo. Se poi ti vien voglia di sentirti come in un terminal, a Singapore i centri commerciali sono tanti, apprezzati e troverai di tutto.

  • Anche se la maggior parte dei singaporesi (?) preferiscono le piscine, siamo comunque in fondo alla penisola malesiana, ci sono delle spiagge o delle isole niente male anche per la vita da spiaggia.

  • La vita notturna a Singapore è abbastanza fantastica, c’è gente da ogni dove, non lo vedo difficile trovare le persone giuste per la serata giusta. Sugli alcolici c’è una sin tax costano, quindi, parecchio. Per spostarsi poi i taxi a Singapore non sono così cari, in alternativa c’è una buon servizio di trasporto pubblico.

  • A Singapore ci sono circa 365 giorni di estate, le temperature vanno dai 25° ai 35° in media.

  • Ci sono 4 lingue ufficiali in Singapore: Inglese, Mandarino, Malay e Tamil e così che è nato il Singlish.

  • Le gomme da masticare sono bandite, puoi rischiare la multa se ne importi anche solo un pacchetto, ovviamente nessuno verrà mai perquisito alla ricerca di chewing gum e non ci sono cani addestrati per scovarle. Il bando è stato fatto originariamente per evitare le fastidiose cicche masticate in strada e perché venivano appiccicate sui sensori dei treni o tornelli, causando così danni e fastidi ai trasporti. Il possesso a uso terapeutico, però, è possibile.

Il sound giusto?

Continua a leggere

ASCOLTA UN AMICO

Quando viaggiate, non vi affidate anche voi più volentieri ai consigli di un amico appassionato di viaggio piuttosto che ad una guida turistica?
Beh, anch’io ed è proprio da questa idea che nasce la rubrica Ascolta un amico dove sarà proprio lui (o lei) a darmi qualche dritta per esser sicura di non perdermi proprio niente.

2017-05-20T07:06:52+00:0020-05-2017|1 Comment

About the Author:

Ciao! Sono Vania, ho 29 anni adoro sapere cose, creare cose, unicorni e teschi. Vivo tra Milano con il mio bellissimo ed enorme gatto Bill Murray, due umani e due pesci e le mie montagne sulle Dolomiti, dove scappo appena ho tempo, soprattutto quando posso passare il tempo sul mio snowboard. Sfruttando le conoscenze acquisite dopo puntate su puntate di documentari di viaggio e antropologia che fin da piccola spesso preferivo ai cartoni animati, aiuterò Nicoletta Paese per Paese dandole un'idea generale di dove si troverà.

One Comment

  1. Attilio Rapisarda Maggio 22, 2017 at 1:30 am - Reply

    Il commento sulle gomme da masticare (“puoi rischiare la multa se ne importi anche un solo pacchetto”) è sbagliato. A Singapore, semplicemente, è vietato *vendere* gomme da masticare. Non è assolutamente vietato masticarle. Se le compri – in Malesia, per esempio – e te le porti a Singapore per masticartele, nessuno ti dice niente. Ovviamente non devi sputare la cicca per terra: a quel punto sì rischi la multa. Having said so…in dieci anni di vita a Singapore, non mi è mai capitato di beccarmi una multa. La multa spesso me la becco quando torno a Catania: tipicamente perchè non so dove parcheggiare la dannata macchina e mi fanno la multa per divieto di sosta. Altra piccola correzione: si dice “singaporiani”, non “singaporesi”.

Leave A Comment