Usi e Costumi della Nuova Zelanda Dai kiwi agli All Blacks tutto quello che c'è da sapere

L’arte Maori rappresenta quello che noi sappiamo maggiormente della Nuova Zelanda. E’ una terra molto lontana ma non tutti sanno che è anche una terra molto ospitale, con molte zone verdi e montagnose, soprattutto al sud dell’isola, zone inabitate con molti animali da pascolo come le pecore,mucche e anche con città grandi come Auckland al nord.

Nuova Zelanda: popolazione

Questo paese è grande come l’Italia ma ha una densità pari a 17 abitanti per Km²  per cui si vedono più pecore e kiwi che persone!

Le poche persone di origine polinesiana si trovano per lo più nel nord del paese, ghettizzate un po’ come gli Aborigeni in Australia, altri di origine Maori li troviamo in grandi città come Auckland e non ci sono siti archeologici o reperti di guerre passate con gli inglesi da visitare.

Se si vuole approfondire la cultura Maori il nostro consiglio è di visitare i musei di Canterbury a Christchurch a sud e quello di Taupo a nord.

Nuova Zelanda: sport

È un Paese che si presta molto per le attività sportive e all’aria aperta: si possono fare attività dal trekking, ai percorsi in bicicletta fino al parapendio e lo snowboard.

Queenstown, nel sud, è la città dei giovani per eccellenza dove poter praticare questi sport. È la “capitale” degli sport estremi come il bungy, (che sarebbe il bungee jumping) il kayak, salto in paracadute, surf, rafting, vela, snow…

All Blacks e il rugby

Gli All Blacks sono molto famosi: è la squadra di rugby più forte che ci sia, insieme a quella Australiana. Famosissima è la loro danza: KA MATE  un vero e proprio rito in maglia nera a ogni partita degli All Blacks che ricorda le origini aborigine del popolo kiwi.

Kiwi e Nuova Zelanda

La parola Kiwi è molto usata per chiamare gli abitanti della Nuova Zelanda, e questo non solo per il tradizionale frutto verde, ma soprattutto per uno strano animale a cui hanno dato il nome Kiwi appunto, un po’ bruttino, simile ad un pollo che non vola, simbolo dell’isola, molto popolare e in via di estinzione.

E’ abbastanza raro vederlo eccolo qui in tutto il suo splendore viste le sue abitudini schive e notturne.

Il Kiwi è così popolare in Nuova Zelanda che usano questo nome per varie altre cose tipiche: il dollaro Neozelandese lo chiamano “Kiwi dollar” e giocatori della Nazionale di calcio.

Cibo in Nuova Zelanda

Per quanto riguarda la gastronomia: un tipico piatto nazionale è rappresentato dall’hangi, un misto di pesce, carne e verdure cotte al forno.

Ottima la produzione di formaggi e frutta e sopratutto ogni anno che passa, la Nuova Zelanda sta diventando sempre più famosa per i vini come il Riesling, il Sauvignon e Cabernet Blanc.

Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenuakitanatah

La collina dal nome più lungo del mondo

In Nuova Zelanda si trova una collinetta, alta poco più di 300 m che ha il nome geografico più lungo del mondo: Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenuakitanatah.

È composto da 85 lettere e, in italiano significa “la vetta dove Tamatea, l’uomo dalle grandi ginocchia conquistatore di montagne, salì e suonò il flauto per la sua amata”.

Conoscere almeno un po’ un luogo prima di andar a visitarlo può evitarci tante inutili figuracce oltre ad aiutarci a comprendere meglio quello che ci circonderà. Abbiamo dimenticato qualcosa di importante sul Messico? Scrivicelo nei commenti!

2018-03-27T15:53:23+00:0018-07-2017|0 Comments

About the Author:

Sono molto appassionata di viaggi tanto che l’ho fatto diventare un mestiere; organizzatrice di viaggi nel mio tour operator. Adoro l’avventura, mi emoziono sempre davanti a nuove culture e posti diversi e per questo mi diletto anche come travel blogger per cercare di trasmettere le mie esperienze e sensazioni attraverso il mio blog che si chiama ElesAdventure. Adoro gli animali e la natura e quando posso scappo subito per luoghi esotici o pieni di avventure! Ho vissuto 3 anni in Australia ed aiuterò Nicoletta a farsi un'idea di quello che la aspetta nei prossimi viaggi.

Leave A Comment