Zulu: costumi e cultura del popolo guerriero Approfondimento sulla popolazione sudafricana degli Zulu

Zulu, popolo del sudafrica

Gli Zulu, un popolo guerriero forte e autentico, sono l’etnia nera più numerosa in Sudafrica. Sono, infatti, ben undici milioni di persone che vivono in villaggi, ancora oggi molti dei quali senza elettricità e acqua corrente.

Tra le loro caratteristiche ci sono quella di colorarsi il viso per proteggersi dal sole e la grande allegria che li porta ad essere sempre sorridenti.

donna zulu sorridente

Zulu: costumi

Nonostante lo stile di vita semplice ed austero, anche nella cultura del popolo Zulu, come per le altre tribù del Sudafrica e del continente africano in genere, i costumi costituiscono un ornamento importante e mai trascurabile a cui viene dedicata la massima cura.

Gli abiti, ricchi di significati e simboli, si differenziano in base alle diverse fasi della vita dell’individuo, al rango a cui appartengono, allo status e ovviamente del sesso.

Donna zulu con filgio

La donna Zulu

Una giovane donna zulu nubile porta i capelli rigorosamente corti e ha un abbigliamento libero ed essenziale: la parte superiore del corpo è lasciata scoperta con seni in mostra mentre la parte inferiore è coperta da una gonna corta impreziosita da perline.

Per le donne sposate l’abbigliamento cambia sensibilmente e si passa dalla quasi totale nudità ad un look particolarmente castigato, il cui diktat è “coprirsi” e, soprattutto, distinguersi dalle donne single. Non sia mai qualcuno si confonda e possa in qualche modo mancarle di rispetto! Una volta sposate, le donne zulu fanno crescere i capelli e li portano lunghi oltre al già detto obbligo di coprire totalmente il proprio corpo.

Il loro “look” è costituito da una lunga gonna di pelle di vacca, trattata e ammorbidita con grassi e carboni di origine animale, abbinata a gilet di cotone, o reggiseni e collane in rilievo. In passato le donne sposate coprivano la parte superiore del busto unicamente con un panno; oggi la moda si è evoluta, diventando più confortevole.

L’ornamento più iconico, resta un cappello a forma di circolo, chiamato izicolo, tradizionalmente fatto di erba e cotone. Qusto misura fino a un metro di altezza ed è utile per proteggersi dal sole.

Uomo Zulu

L’uomo Zulu

Per gli uomini Zulu, “l’outfit” è molto essenziale a prescindere dallo status e gli abiti tradizionali sono fatti  con pelli di animali e piume.

Data la grande ammirazione di questo popolo per il leopardo, considerato il re di tutti i predatori, i sovrani indossano abiti fatti esclusivamente con la pelle di questo meraviglioso felino così da distinguersi dai sudditi ovunque vadano e adottarne la regale eleganza.

Il costume in sè è estremamente essenziale: il grembiule anteriore (isinene) e il grembiule posteriore (ibheshu) che hanno lo scopo coprire i genitali e le glutei. I peli della coda di una mucca, chiamata amashoba, sono indossati sulla parte superiore delle braccia e sotto le ginocchia, per dare l’aspetto di massa maggiore.

Gli uomini sposati, per distinguersi dai celibi, indossano delle fasce sulle braccia

Le tribù hanno sempre usi e costumi molto affascinanti e particolari. Ci siamo dimenticati di aggiungere qualcosa? Fallo tu nei commenti!

2018-09-26T15:08:11+00:00 16-12-2017|0 Comments

About the Author:

Ciao, mi chiamo Italia, ma tutti mi chiamano Lia. Vivo ascoltando il mio cuore e cercando di dare spazio a tutto ciò che mi emoziona. Ho un passato da attrice, uno da studentessa di Lettere & Filosofia, e uno da shopping addicted. Amo la moda, viaggiare, gli animali, il mare. Mi interesso di astrologia e spiritualità. Vorrei vivere con i miei gatti e il mio amore, su un'isola. Ma non ho ancora capito quale. Seguo Nicky in questa fantastica avventura, per ammirazione, perchè fare il giro del mondo in solitaria, era uno dei miei desideri da piccola.

Leave A Comment