Skyr: il formaggio che sembra uno yogurt islandese Alla scoperta del superfood che il mondo cerca di imitare

Sky islandese con frutta

Skyr: formaggio o yogurt?

Che l’Islanda fosse un luogo meraviglioso, già lo si sapeva: cascate mozzafiato, aurore boreale, spiagge nere e chi più ne ha più e metta. Ma c’è molto altro da scoprire o anzi, da assaggiare in questo piccolo angolo di paradiso: per esempio lo Skyr.

Nonostante sembri una sorta di yogurt, lo skyr è un formaggio soffice che attraverso la sua lavorazione si presenta compatto ma al tempo stesso cremoso.

 

Lo skyr alla conquista del mondo

Fino a pochi anni fa in pochi erano a conoscenza della sua esistenza, ma ora sono davvero tanti i brand che cercano di riproporre in altri Paesi una copia di quello che viene considerato da molti come il nuovo yogurt greco.

In America oggigiorno lo Skyr è molto in voga ma, per una questione di marketing e quindi di vendite, viene venduto come yogurt islandese. Anche in Inghilterra e nei paesi scandinavi è stato accolto con grande successo, nonostante qualche rivisitazione della ricetta originale.

Ma a quanto pare, il vero segreto dello Skyr 100% islandese risiede nelle mucche che dai tempi dei vichinghi pascolano nelle terre di mezzo tra Stati Uniti ed Europa.

Questo prodotto caseario ha come ingrediente principale il latte magro e nella tradizione islandese, a inizio della procedura cioè quando il latte viene fatto cuocere, viene aggiunta una piccola parte dello Skyr ottenuto dalla produzione precedentemente. In tal modo viene apportata al composto una miscela indefinita di batteri e lieviti, chiave delle proprietà di questo superfood, e comunque più ricca e diversificata di quella calcolata in laboratorio

Sky islandese con frutta

Skyr: benefici

Quali sono i benefici?

  • Proteine: un vasetto da 170g può contenere oltre 20g di proteine
  • Calcio e vitamine: ne è ricco, molto ricco
  • Fermenti lattici: grazie al processo di aggiunta del vecchio Skyr, è altamente digeribile e migliora la digestione
  • Zuccheri: è già buono senza aggiunta di zuccheri, quindi non ne ha bisogno
  • Grassi: proprio perchè deriva dal latte magro e dalla sua lavorazione, ne è praticamente quasi privo

Decisamente un concentrato di salute, tanto da essere consigliato in molte diete sia per sportivi, sia per chi intende dimagrire o semplicemente mantenersi in forma.

A questo punto non resta che mangiarlo come un vero islandese: freddo, con l’aggiunta di frutta fresca e avena. Tutti i giorni. Oppure, come variante del mascarpone nella cheesecake o, perchè no, nel tiramisù. Una volta ogni tanto.

Siete in partenza per l’Islanda? Mi raccomando fermatevi al supermercato e cercate nel banco frigo lo skyr e poi fateci sapere com’è andata!

2018-02-02T22:40:11+00:0002-02-2018|0 Comments

About the Author:

Ciao, sono Joy! Specializzata in comunicazione e appassionata di neuroscienze, sono italiana e colombiana, ma anche cittadina canadese. Mi piacciono i film e le serie tv, le lingue e gli aperitivi in compagnia. Viaggio praticamente sempre senza pianificare nulla o quasi...penso sia il modo più sorprendente per scoprire il mondo e se stessi.

Leave A Comment