Il viaggiatore dello Scorpione: l’emozione a piccole dosi Il più misterioso dei viaggiatori sogna luoghi inaccessibili ma sul più bello tentenna

  • Curioso

  • riservato

  • maniaco del controllo

Il viaggiatore dello Scorpione vive un dissidio interiore che lo porta ad ondeggiare tra il suo desiderio di avventura e l’innato istinto di protezione.

Dominato da Marte e da Plutone, lo Scorpione è un’anima audace e prudente insieme che ama stupire con effetti speciali la sua platea immaginaria, ma il timore di esporsi a rischi di varia natura, frena le scelte azzardate che quel Marte governatore troppo spesso suggerisce.

Per capire con chi abbiamo a che fare, basti pensare che il nostro viaggiatore misterioso è dominato da Marte, Dio della Guerra, come l’Ariete ma anche da Plutone, il signore degli inferi, dell’occulto, della segretezza e della catarsi.

Possiamo immaginare (visto che non si confidano con nessuno) che abbia audacia e intraprendenza arietine, ma voglia nasconderlo o esprimerlo in un ambito di segretezza plutoniano.

Visto il mix di energie contrastanti che coesistono in loro, l’audacia di Marte e l’amore per gli inferi di Plutone, si sentono attirati dalle esplorazioni di qualsiasi natura, in teoria. In pratica, per la mania di controllo che spesso li pervade, preferiscono le ricerche nella psiche (degli altri), al viaggio nella foresta pluviale.

Nel compenetrare l’ombra e ciò che non si vede si sentono vivi. Adorano sfidare i propri limiti e quelli degli altri. Badano molto alla propria incolumità, visto che uno dei timori più grandi che hanno è quello di danneggiarsi mettendosi a nudo.

Il viaggiatore dello Scorpione è una specie di Dylan Dog, che al viaggio fisico abbina sempre un’esplorazione psicologica. Ama indagare in se stesso (con cautela) ma, soprattutto, negli altri.

Per le sue vacanze, questo segno contraddittorio e ricco di sfaccettature, sogna grandi imprese: viaggi leggendari, luoghi inaccessibili ai più, metropoli rischiose, sono le mete da narrare ai posteri, finchè la memoria regge.

Spesso però, un po’ come tutti i segni d’acqua, il viaggiatore dello Scorpione può tirarsi indietro all’ultimo minuto o quasi e finisce per andare in villaggio vacanze.

Inizialmente si lascia travolgere dall’entusiasmo di una comitiva o dalla lusinga di un invito ma tra il dire e il fare, per loro, c’è di mezzo il mare.

I motivi per cui gli Scorpioni si tirano indietro sono molteplici: a volte semplicemente si accontentano dell’emozione che la prospettiva di un nuovo viaggio procura loro. Il viaggiatore dello Scorpione, infatti,  vive il viaggio innanzitutto dentro di sé immaginando scenari gloriosi e dosi di adrenalina indimenticabili. Quando il momento di concretizzare la partenza si avvicina, il lato pratico dei preparativi lo annoia e l’emozione già vissuta si è spenta. A quel punto può tranquillamente optare per una vacanza glamour e chic, visto che il lato plutoniano dello Scorpione è esibizionista.

Altro motivo che può condurre il nostro amico dello Scorpione ad una perdita di interesse è la proverbiale mania di controllo su tutto ciò che li circonda. Se percepiscono di non avere il comando dell’organizzazione è finita.  Se non riescono a stabilire i ruoli per gli altri, a disporre compagni di viaggio e tappe come pedine di una dama, potrebbero semplicemente abbandonare l’impresa e dirigersi verso lidi a lui più confacenti.

Astrocartografia dello Scorpione

Esiste in Astrologia una branca chiamata Astrocartografia, che  sostiene ci sia corrispondenza simbolica tra i pianeti del nostro Tema Natale e le varie città del mondo e i Segni Zodiacali.

Città e Regioni italiane: Aquileia, Cervia, Messina (Asc. 18°), Padova, Pesaro, Rimini, Treviso.
Città estere: Baltimora, Cincinnati, Dover, Fez, Francoforte sull’Oder, Liverpool, Monaco, Newcastle, New Orleans, Valencia, Washington.
Stati e Regioni estere: Algeria, Baviera, Catalogna, Israele, Jutland, Marocco, Norvegia.

Scorpione: punti di forza e punti di debolezza

Tra i punti di forza di un viaggiatore dello Scorpione ci sono il garbo e la compostezza che riescono a mostrare tutte le volte che si trovano in pubblico.

Adattabilità ed efficienza, riservatezza, discrezione, educazione non mancano mai. La puntualità è un altro punto di forza, lo Scorpione se decide di presentarsi ad un appuntamento è corretto e preciso. Dimostra, inoltre, una grande capacità organizzativa, rispetto ad altri viaggiatori dello zodiaco.

La gestione del tempo, in linea di massima, per loro non è un problema. Lo Scorpione, tra le altre doti, dimostra un grande talento per la fotografia, specchio del suo acume, della sua capacità di guardarsi intorno, e di osservare il mondo.

Tra i punti deboli, abbiamo il rovescio della medaglia, di quelli che ho indicato fra i pregi. Quella discrezione e compostezza che riscontriamo frequentando uno Scorpione in ambienti pubblici, in privato viene meno.

Lo Scorpione, in virtù della sua passione per la conquista e la scoperta, nell’intimità si rivela “invasore“: dividere con questi viaggiatori la stanza in albergo potrebbe trasformarsi in un continuo mettere “i paletti”.

Altro punto debole è una certa dose di inaffidabilità: se danno un appuntamento alla Medina, potete aspettare tre quarti d’ora e scoprire che sono già tornati sulla nave, senza avvisare. Quindi, traete le vostre conclusioni.

Ogni segno zodiacale ha le sue particolarità e i suoi gusti anche in termini di viaggio: scoprile con Lia, la nostra super astrologa!

2018-10-30T09:57:18+00:00 30-10-2018|0 Comments

About the Author:

Ciao, mi chiamo Italia, ma tutti mi chiamano Lia. Vivo ascoltando il mio cuore e cercando di dare spazio a tutto ciò che mi emoziona. Ho un passato da attrice, uno da studentessa di Lettere & Filosofia, e uno da shopping addicted. Amo la moda, viaggiare, gli animali, il mare. Mi interesso di astrologia e spiritualità. Vorrei vivere con i miei gatti e il mio amore, su un'isola. Ma non ho ancora capito quale. Seguo Nicky in questa fantastica avventura, per ammirazione, perchè fare il giro del mondo in solitaria, era uno dei miei desideri da piccola.

Leave A Comment