Una donna non può viaggiare da sola Essere strana oggi per diventare normalità domani

Quando viaggio succede sempre che qualcuno mi chiede con sorpresa perchè sono sola. Ormai sono diversi anni che quando parto lo faccio in autonomia e se per me é normale non aver nessuno con cui chiacchierare al gate, che mi attende al di là delle porte della stazione, che mi guardi lo zaino quando vado in bagno, ancora oggi nel 2019 c’é chi si sorprende.

Viaggiando ho incontrato tantissime ragazze abituate a partire per conto loro alla scoperta del mondo, principalmente dal nord Europa: tedesche, olandesi, scandinave. Di italiane ne ho incontrate davvero poche, qualche coppia ma le ragazze sole si contano sulle dita di una mano.

Una cosa smette di sorprenderci quando diventa normale e così oggi eccomi qui a raccogliere piccole immagini di vita, i volti di tante viaggiatrici solitarie per creare un unico grande ritratto aspettando il giorno che tutto questo sarà quotidiano, riconosciuto, semplice.

Non sono una grande fan delle quote rosa, per nulla delle discriminazioni di genere e non voglio meritare un diritto o un riconoscimento solo per il mio essere donna. Oggi sono qui a parlare di donne viaggiatrici perché vorrei dimostrare che si, siamo diverse dagli uomini, è vero, ma che é proprio questa diversità nel bene e nel male che crea il valore in tutti.

Paragonereste mai la luna e il sole? L’acqua e la terra? La pasta e il sugo di pomodoro? Sono cose diverse e complementari, nessuna migliore di un altra per definizione.

Sono una donna che viaggia da sola e ho sicuramente problemi che un uomo difficilmente si troverà ad affrontare ma lo stesso vale anche al contrario. Se io faccio autostop o chiedo ospitalitá ho più probabilità di esser accolta ma, a esempio, devo fare più attenzione a come mi vesto, soprattutto in alcuni Paesi dove diventa una vera e propria imposizione.

Viaggiare ci permette di vedere, di conoscere, di imparare, aiuta a fare crescere la curiosità e diminuisce la resistenza verso il prossimo, i cliché e ci porta ad amare quelle differenze che ci rende unici.

Sono una donna e viaggio sola, ma non sono sola. Siamo in tante è credo fermamente che se oggi per molti siamo “strane“, più saremo ad esserlo più questa stranezza un giorno sarà semplicemente normalità.

Anche tu sei una donna che viaggia da sola? Raccontaci la tua esperienza nei commenti e dimostriamo a tutti quante siamo.

2019-03-12T07:14:59+00:0012-03-2019|0 Comments

About the Author:

Ciao, io sono Nicky! A luglio ho fatto trent'anni e proprio nel mezzo del cammin di nostra vita, ho deciso di abbandonare la selva oscura di Milano e fare il giro del mondo. La mia passione da sempre sono i viaggi e tutto quello che è effimero e temporaneo, credo che un solo momento possa cambiare una giornata. Adoro i colori e la natura che, in realtá, molte volte sono la stessa cosa e quando succede è meraviglia. Sono una Viaggiatrice, sono una persona appassionata, la logistica è il mio pane e l'onestá il mio maggior valore. Il mio maggior lusso è esser una travel blogger.

Leave A Comment